Giorgio Moroder

www.narcisivalter.it
Musica Elettronica
Giorgio Moroder

 


 

Translate Page

GIORGIO MORODER

(Per ascoltare i brani, cliccare sui link gialli)


E naturalmente, nella mia discoteca, non poteva mancare lui, Giorgio Moroder (Ortisei, 26 aprile 1940), musicista altoatesino, totalmente autodidatta.

Negli anni '70 si dedicò alla sperimentazione sui sintetizzatori per cui può essere annoverato tra i precursori della musica elettronica.

Moroder ha vinto molti premi Oscar per le sue colonne sonore tra le quali ricordo:

  • Fuga di Mezzanotte del 1979, premio Oscar come miglior Colonna sonora con il brano The Chase,
  • Thank God, It's Friday del 1979, premio Oscar per la miglior canzone "Last Dance", interpretata da Donna Summer,
  • American Gigolò del 1980, il cui brano Call Me era interpretato da Blondie,
  • Scarface del 1983, vincitore del premio Academy Award come miglior colonna sonora,
  • Never Ending Story del 1984: la canzone omonima fu scritta insieme a Keith Forsey ed era interpretata da Limahl,
  • Flashdance del 1984, premio Oscar per la miglior canzone, Flashdance... What a feeling interpretata da Irene Cara,
  • Top Gun del 1987, vincitore premio Oscar per la miglior canzone, "Take My Breath Away", oltre al Golden Globe,
  • Over the Top del 1987,

e naturalmente tante altre.

Nel 1984 Moroder ha scritto l'inno per i Giochi Olimpici di Los Angeles (XXIII olimpiade) dal titolo Reach Out.

Nel 1988 ha scritto anche quello per i Giochi Olimpici di Seul (XXIV olimpiade) dal titolo Hand in Hand.

Nel 1990 ha composto l'Inno dei Campionati Mondiali di Calcio (Italia 90) dal titolo "To Be Number One": la versione italiana si intitolava Un'Estate Italiana ed era interpretata da Gianna Nannini e Edoardo Bennato (su testo degli stessi).

Nel 2008, il Maestro ha scritto l'inno per i Giochi Olimpici di Pechino (XXIX olimpiade) dal titolo Forever Friends.

Ma non vanno dimenticati tutta una serie di brani da discoteca, alcuni dei quali interpretati da Donna Summer (ricordate Love to Love you Baby del 1975) o la celeberrima From Here to Eternity (del 1977) da lui stesso interpretata.

Per ulteriori informazioni sul Maestro Giorgio Moroder, collegatevi al suo sito ufficiale.

Foto Giorgio Moroder
Il Mo. Giorgio Moroder


COMMENTI    [ TORNA ALL'INIZIO ]

[ Torna all'inizio della pagina ]

DISCLAIMER - Parte del materiale pubblicato in questo sito è stato raccolto sulla rete facendo la massima attenzione circa le leggi sul Diritto d'Autore. Tutti i marchi, le copertine, le foto, i testi presenti in questo sito appartengono ai rispettivi proprietari. Il sito è amatoriale con forte connotazione didattico/divulgativa e soprattutto, senza alcun scopo di lucro. Tuttavia, nel caso qualcuno ritenesse che parte del materiale pubblicato in questa pagina debba essere rimosso, può contattarmi per risolvere il problema: eventuale materiale protetto da Diritto d'Autore sarà immediatamente rimosso.

Privacy Policy - Cookie Policy - Condizioni d'Uso