Generatore di Impulsi - Pulse Generator

www.narcisivalter.it
Progetti Elettronici

 

Translate Page

GENERATORE DI IMPULSI 50us - 999s
(50us - 999s Pulse Generator)


INTRODUZIONE    [ TORNA ALL'INDICE ]

Ho progettato e costruito questo strumento per controllare e tarare vari dispositivi elettronici, come, ad esempio, cronometri, orologi, antifurti, frequenzimetri e tanti altri circuiti logici. Questo Pulse Generator (Generatore di Impulsi) genera impulsi di larghezza variabile tra 50 us e 999 secondi (16'39"). In più genera un'onda quadra di frequenza compresa tra 500 e 9500 kHz (a passi di 500).

Per realizzare questo dispositivo ho utilizzato un microcontrollore della Microchip, il PIC16F886 con un quarzo da 16 MHz per il clock. Tuttavia, tramite software, mi è stato impossibile generare impulsi inferiori ai 50 us perché, comqunue, non sarebbero stati sufficientemente precisi.

LO SCHEMA ELETTRICO    [ TORNA ALL'INDICE ]

Nella seguente figura è riportato lo schema elettrico completo del GENERATORE DI IMPULSI (cliccare sopra l'immagine per ingrandirla).

Schematic diagram of Pulse Generator

Tutto il lavoro del dispositivo è svolto dal firmware presente nel PICmicro.

Sulla morsettiera M3 (OUTPUT) sono presenti i segnali di uscita:

  • 1. Uscita CMOS
  • 2. Uscita TTL negata
  • 3. Uscita TTL
  • 4. Uscita O.C. (Open Collector)
  • 5. GND (Massa)
Pulse Generator Output
 

L'integrato 74LS04 (sostituibile con i modelli S, AS, ALS e F) si è reso necessario per avere delle uscite perfettamente compatibili TTL.

Originariamente avevo previsto l'uso del Modulo LCD a 1 linea del tipo EA-D16015-PR1 o FORDATA FDCC-1601 (le informazioni da visualizzare non sono molte e i moduli di questo tipo hanno anche i caratteri leggermenti più grandi rispetto a quelli a due linee), ma inviando l'opportuno firmware (scaricabile in fondo a questa pagina) è possibile utilizzare entrambi i tipi (i modulo a 1 linea sono un po' difficili da trovare mentre quelli a 2 linee, oltre ad essere più economici, sono di facile reperibilità). Qualsiasi modulo LCD si utilizzi, è necessario che esso sia compatibile con lo standard Hitachi HD4478.

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXx

Quando il circuito è alimentato solo dalla batteria da 9 V, è possibile agire sull'interruttore SW2 (Backlight ON/OFF) per spegnere la retroilluminazione del modulo LCD e ridurre il consumo della batteria stessa. A proposito di quest'ultima, è possibile usare sia il tipo ricaricabile da 8.4V (Ni-Cd o Ni-MH) sia la normale batteria alcalina da 9 V (non ricaricabile ) tenendo presente che, in quest'ultimo caso, la resistenza RX (3k3) deve essere rimossa dal circuito.

Il piccolo strip siglato Sys RST (Reset di Sistema) non dovrebbe quasi mai essere utile. Esso va cortocircuitato se si dovessero riscontrare "strane anomalie" di funzionamento: in questo modo il microcontrollore riceve un Reset e torna al suo normale funzionamento.

L'assorbimento del circuito è inferiore agli 80 mA (con il LED è acceso) ma questo dipende anche dal tipo di modulo LCD che si utilizza e, soprattutto, dalla versione del chip 7404.

REALIZZAZIONE PRATICA    [ TORNA ALL'INDICE ]

Il montaggio della scheda non è affatto impegnativo: per cominciare, inserire tutti i ponti a filo (sono quelli disegnati in colore rosso sul PCB) e poi le resistenze, i diodi e man mano tutti gli altri componenti.

Il transistor Q1 (BCY59X) può essere sostituito da un qualsiasi altro transistor NPN ma è consigliabile usarne uno con una elevata banda passante per ottenere in uscita un segnale quanto più possibile identico a quello in ingresso (i fronti di salita e discesa, in questo progetto, sono molto importanti).

Nel mio prototipo ho utilizzato un risonatore ceramico da 16 MHz, a 3 pin, con i condensatori già incorporati. Tuttavia la scheda è predisposta anche per il montaggio di un normale quarzo HC/49 e relativi condensatori (i quali, ovviamente, non vanno montati se si utilizza il risonatore a 3 pin). In ogni caso, per entrambe le soluzioni è necessario utilizzare componenti di buona qualità e condensatori di tipo NPO. Se si utilizza un quarzo con involucro metallico, consiglio di collegare quest'ultimo alla massa attraverso l'apposita piazzola già predisposta sul circuito stampato.

Il connettore MX (ICSP) è utile per la programmazione On-Board del Microcontrollore (questo connettore consente di lasciare il chip sullo zoccolo durante la programmazione). Tuttavia, una volta programmato il PIC, consiglio di rimuovere questo connettore per evitare che un accidentale cortocircuito dei suoi pin possa danneggiare irrimediabilmente il microcontrollore.

I 5 pulsanti possono essere collegati anche attraverso una piattina bifilare (meglio se cavetto schermato).

Il Modulo LCD va innestato direttamente al connettore siglato LCD: per fissarlo, sono previsti anche due fori per viti e distanziatore.

IMPORTANTE - Come già accennato, la resistenza RX (3k3) va montata solo se si utilizza una batteria ricaricabile.

Di seguito sono illustrati il Master, la disposizione dei componenti sul circuito stampato e l'elenco dei componenti (per scaricare le immagini, cliccare su quella desiderata e, una volta ingrandita, con il tasto destro del mouse scegliere l'opzione 'Salva con Nome' oppure 'Salva immagine con Nome').

Pulse Generator - Bottom Master Pulse Generator - PCB components layout Components List

COLLEGAMENTI    [ TORNA ALL'INDICE ]

Nell'immagine seguente sono schematizzati i collegamenti del circuito e la posizione dei vari comandi.

Pulse Generator connections

Come già accennato, l'assorbimento del circuito è inferiore agli 80 mA con il LED acceso ma spegnendo la retroilluminazione del modulo LCD (Backlight), il consumo si riduce ulteriormente per cui, anche usando solo la batteria, si avrà una lunga autonomia.

Di seguito una serie di foto del prototipo realizzato dall'autore.

16x1 Pulse Generator prototype 16x3 Pulse Generator prototype 100us TTL Pulse 100us TTL inv Pulse 1 kHz Square Wave

COMANDI    [ TORNA ALL'INDICE ]

I comandi del Generatore di Impulsi sono cinque:

  •   MODE
  • Pulsante per la selezione della modalità di funzionamento. Il pulsante funziona in modo ciclico, ad ogni pressione si seleziona una delle seguenti modalità:
    • SECONDI (s) Genera impulsi da 1 a 999 secondi
    • MILLISECONDI (ms) Genera impulsi da 1 a 999 ms
    • MICROSECONDI (us) Genra impulsi da 50 a 950 us (a passi di 10)
    • FREQUENZA Genera un'onda quadra da 500 a 9500 Hz (a passi di 500)

  •   + / –
  • Con questi pulsanti si selezionano i valori.

  •   SPEED / STOP
  • Questo pulsante ha una doppia funzione: se premuto insieme ai pulsanti + e -, l’avanzamento o il decremento dei valori avviene in modo veloce. Se lo si preme quando il generatore è in funzione, si ha un reset delle uscite (ad esempio, per fermare l’onda quadra continua oppure per resettare un impulso di lunga durata come può essere quello impostato in secondi). E’ chiaro che nelle modalità MILLISECONDI e MICROSECONDI, il pulsante SPEED/STOP difficilmente risulterà utile.

  •   START
  • Questo pulsante avvia l’impulso singolo oppure l'onda quadra.

Il LED ROSSO (LED Pulse) ad alta luminosità offre un indicazione “visiva” dell’impulso. Quando si avvia l’onda quadra il LED rimane sempre acceso fino a quando non si preme il pulsante SPEED/STOP.

Come già accennato, il Generatore può funzionare anche con una pila da 9V: per questo motivo è stato previsto un interruttore (vedi SW2 - Backlight ON/OFF) per spegnere la retroilluminazione del Modulo LCD così da salvaguardare la carica della batteria stessa.

USO DEL GENERATORE DI IMPULSI    [ TORNA ALL'INDICE ]

All'accensione, il generatore si predispone sull'ultima videata utilizzata dall'utente (gli ultimi valori utilizzati per ciascuna modalità e l'ultima modalità utilizzata dall'utene sono salvati nella memoria del microcontrollore allo spegnimento del dispositivo).

Per cambiare modalità, premere il pulsante MODE: ad ogni pressione si passa alla modalità successiva. La selezione della modalità avviene in modo ciclico: giunti all’ultima, si riparte dalla prima.

Nei successivi paragrafi ci sono le descrizioni riassuntiva delle quattro modalità di funzionamento e le relative “schermate” sia sul display LCD 16x2 (2 righe) sia sul 16x1 (1 riga).

 MODALITA' SECONDI (s)
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXxx

In questa modalità si possono scegliere valori da 1 s fino a 999 s (16’39”). Premendo il pulsante START, verrà prodotto in uscita un impulso di durata pari a quella impostata. Per azzerare anticipatamente l’impulso premere il pulsante SPEED/STOP.

 

 MODALITA' MILLISECONDI (ms)
XXXXXXXXXXXXXXxXXXXXXXXXXXXXXXX

In questa modalità si possono scegliere valori da 1 ms fino a 999 ms. Premendo il pulsante START, verrà prodotto in uscita un impulso di durata pari a quella impostata.

 

 MODALITA' MICROSECONDI (us)
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

In questa modalità si possono scegliere valori che vanno da 50 us a 950 us (a passi di 50). Premendo il pulsante START, verrà prodotto in uscita un impulso di durata pari a quella impostata.

 

 MODALITA' FREQUENZA (Onda quadra)
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXxXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXx

In questa modalità si possono scegliere valori da 500 Hz fino a 9500 Hz (a passi di 500). Premendo il pulsante START, verrà prodotto in uscita un'onda quadra con frequenza pari al valore impostato. Per escludere l'onda quadra, premere il pulsante SPEED/STOP.

DOWNLOAD    [ TORNA ALL'INDICE ]

Cliccando sul link seguente, si può scaricare il manuale tecnico del Generatore di Impulsi.

Download

Scarica il manuale del progetto (Disegni, Schemi, Master, ecc. - 1,4 MB)

COMMENTI    [ TORNA ALL'INDICE ]

[ Torna all'inizio della pagina ]

DISCLAIMER - Tutti i progetti elettronici presentati e descritti nel sito internet http://www.narcisivalter.it possono essere utilizzati solo ed esclusivamente ad uso privato e senza scopo di lucro, pertanto non commercializzati. Le documentazioni dei progetti (schemi elettrici, disegni, foto, video, firmware, ecc.) non sono di dominio pubblico per cui i diritti d'autore rimangono dell'ideatore. Per utilizzare a fini commerciali i progetti (o parte di essi) presenti in questo sito web, si dovrà contattare l'Autore per concordare un'eventuale autorizzazione scritta.
- All the projects in this webpage is provided with no explicit or implicit warranties of operation. I do not assume any responsibility for any problems or damage to persons. The project is released "as is" and no support of any kind is provided. If you build the project, you implicitly accept my terms of not taking responsibility. If you do not agree, please, do not build this project and do not download any informations from this website!
- Tutti i progetti elettronici presenti nel sito internet www.narcisivalter.it sono stati realizzati e sperimentati personalmente dall'Autore, tuttavia l'Autore stesso non garantisce, a chi li realizzerà, un sicuro e perfetto funzionamento. Tutti i progetti elettronici presentati sul sito www.narcisivalter.it sono pensati e realizzati per un'utenza addetta ai lavori, specializzata nel settore elettrico ed elettronico e quindi in grado di valutare la correttezza e la funzionalità dei progetti stessi. Pertanto l'utente accetta espressamente di utilizzare i contenuti del sito sotto la propria responsabilità. I PROGETTI ELETTRONICI PRESENTATI SU QUESTO SITO SONO STATI RILASCIATI A PURO TITOLO HOBBISTICO E/O DI STUDIO E L'AUTORE NON GARANTISCE LA MATEMATICA CERTEZZA CIRCA IL LORO FUNZIONAMENTO E NON SI ASSUME ALTRESI' NESSUNA RESPONSABILITÀ, ESPLICITA O IMPLICITA, RIGUARDANTE INCIDENTI O CONSEGUENTI POSSIBILI DANNI A PERSONE E/O COSE DERIVANTI DALL'USO DEI PROGETTI STESSI. CHI REALIZZA E UTILIZZA I PROGETTI ELETTRONICI DESCRITTI IN QUESTE PAGINE, LO FA COME SUA LIBERA SCELTA ASSUMENDOSI TUTTE LE RESPONSABILITÀ CHE, EVENTUALMENTE, NE POTREBBERO DERIVARE.
AVVERTENZE IMPORTANTI - Molti circuiti descritti nelle pagine di questo sito sono sottoposti a tensione di rete 220-240 Vac e pertanto potenzialmente pericolosi; si può rimanere folgorati se non realizzati ed utilizzati secondo le norme di sicurezza vigenti. Pertanto l'utente e' tenuto a verificare se quanto realizza e' conforme alla normativa ed alla legislazione vigente. Per i non "addetti ai lavori" (improvvisati auto-costruttori) va ricordato che in particolari situazioni (diminuzione resistenza del corpo) già una tensione di 25V alternata potrebbe essere pericolosa. L'elettronica e l'elettricita' in genere affascina molte persone ma va ricordato che non basta uno schema scaricato da Internet per poter arrivare a un prodotto funzionante e sicuro: infatti ci vogliono un minimo di conoscienze delle fondamentali leggi della fisica, dell'elettricita' e dell'elettronica oltre all'esperienza pratica nell'uso di attrezzi e strumenti indispensabili, come saldatore, tester, oscilloscopio, ecc...

Privacy Policy - Cookie Policy - Condizioni d'Uso